NOVITA'
  • 1 Dicembre 2019 Workshop

    "Il cambiamento dei ruoli nelle dinamiche familiari: valutazioni critiche, multidisciplinari e spunti propositivi"


  • CORSO DI FORMAZIONE - L'armonia delle lettere nella musica della scrittura.

    9 ore di formazione presso la Scuola Superiore di Grafologia G. Moretti - Foggia.


  • 21 Ottobre 2017 - Seminario dal titolo Grafologia speciale "Ricerca e test grafologico"

    21 Ottobre 2017 - Seminario dal titolo Grafologia speciale "Ricerca e test grafologico"


  • NEWS


    L'AUTOSTIMA

    La pubblicazione, quaderno della rivista "Percorsi Grafologici", fa parte della collana "Grafologia e Idee", diretta da Prudenza Schirone, la presentazione del volume è a cura del Direttore della Scuola di Grafologia "G. Moretti", Ing. Antonio Rubino.
     
    Autostima significa valutarsi ed apprezzarsi in una visuale di fiducia e nel giusto riconoscimento di potenzialità e limiti, di qualità e difetti.
    Ognuno di noi costruisce una soggettiva ed intima opinione su di sé attraverso i segni dei vissuti relazionali, attraverso l'immagine che gli altri ci riflettono, condizionandoci ed intrappolandoci in un giudizio, a volte, non sempre giustificante.
    Nel dare una risposta alla domanda sempre di attualità "conosci te stesso?" e nel creare l'accettazione di sé così come si è o nell'operare il cambiamento di quei comportamenti che non trovano il consenso né negli altri né in noi stessi, sono di grande aiuto i suggerimenti che si possono trarre da questo libro.
    La finalità del libro è quella di ricercare un "ponte tra approccio psicologico e quello grafologico", evidenziando la presenza di modelli comuni nella valutazione realistica di sé, delle proprie potenzialità e nel recupero della fiducia in sé.
    La stima è un bisogno naturale e centrale, tanto che alcuni psicologi imperniano su di essa la loro concezione delle personalità.
    Senza la stima di sé ci si sente incompetenti, inferiori agli altri, ogni circostanza di vita diventa una minaccia: il non conoscersi sufficientemente o provoca una stima artefatta o una non stima.
    Se è vero che la stima di sé deve venire da dentro, sembra che il percorso che ci libera dal dover essere dipendenti dalla considerazione altrui, e quindi instabili, è quello suggerito da questo libro, che delinea l'approccio grafologico nell'evidenziare gli aspetti positivi o negativi della personalità. Nel libro l'approccio grafologico di guida all'autovalutazione di sé viene facilitato da un insieme di "item" correlati ai segni grafologici relativi a tre distinzioni di base tra autostima instabile, stabile ed irremovibile.
    Gli esempi, illustrati con linguaggio semplice ed accessibile, facilitano l'applicazione del test, dove il lettore può trovare utili e preziosi spunti per riconoscere se stesso, per capirsi meglio e capire meglio gli altri.
    Il processo di autostima illustrato dalle Autrici coinvolge attivamente il lettore al fine di concretizzare il cambiamento o il miglioramento nel modo di comprendersi o di agire, permettendo così di risolvere i blocchi che fanno venir fuori la personalità.
    In fondo al libro un glossario, corredato di saggi grafici, facilita il lettore nel percorso di analisi.
     





      La scuola         Pubblicazioni         Corsi         Attività         Come arrivare       http://www.ethere.it      
    Copyright 2006 © www.grafologiamoretti.it All rights reserved.